• La virtuosa del violino Suela Mullaj & il mastro Massimo Palumbo in concerto
  • Incontro presso lo Stand Albania al Salone Internazionale del Libro di Torino
  • Con il Primo Ministro Rama e il Sindaco Fassino al Salone Internazionale del Libro di Torino
  • 2008: Manifestazione per l'indipendenza del Kosovo in Piazza Castello a Torino
  • Con gli artisti Adrian Paci e Anilda Ibrahimi
  • Serata culturale dedicata all'Albania al Circolo dei Lettori di Torino
  • Il Pianista e Compositore Red Radoja in Concerto a Torino
  • Concerto di Natale con il Coro Prenk Jakova
  • Il Primo Ministro albanese Edi Rama con i giovani del Centro di Cultura Albanese
  • Celebrazione della Festa Nazionale dell'Albania al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino
  • Serata albanese con reading a musica dal vivo
  • La scrittrice Ornela Vorpsi alla manifestazione Portici di Carta
  • La ministra all'Integrazione Cecile Kyenge in visita allo Stand Albania presso il Salone del Libro di Torino
  • Conferenza al Circolo dei Lettori di Torino
  • La violinista Suela Mullaj in concerto a Torino
  • Il Primo Ministro albanese Edi Rama in visita presso lo Stand Albania al Salone Internazionale del Libro di Torino
  • Il grande talento albanese del pianoforte Elda Laro in concerto a Torino

Shqiperia ne Panairin e Librit

REGISTRATI ORA

NOME 
COGNOME 
INDIRIZZO 
CAP 
PROVINCIA 
CITTA' 
TELEFONO 
EMAIL 
    
Shtyp

Albania casa mia - spettacolo di Aleksandros Memetaj a Milano

Martedì 21 giugno 2016, alle ore 19.00, presso il Teatro Menotti in Via Menotti, 11 a Milano si svolgerà l’incontro con l’artista Aleksandros Memetaj, autore del testo ‘Albania casa mia’, Giampiero Rappa, regista dell’omonimo spettacolo che seguirà alle 21 e Benko Gjata, presidente del Centro di Cultura Albanese. L’evento, proposto in collaborazione con il Centro di Cultura Albanese è parte della rassegna INNESTI – Mutazioni del paesaggio umano transculturale, organizzata da Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea nell’ambito del progetto MigrArti voluto del Ministero dei beni e delle attività culturali.

L’ingresso all’incontro e libero è gratuito, mentre è a pagamento quello allo spettacolo delle ore 21. Per tutti i membri della comunità albanese sono riservati biglietti ridotti al prezzo speciale di 5 € (anziché 12).

 

Spettacolo ALBANIA CASA MIA

5 febbraio 1991, Albania. Il malcontento del popolo fa sì che il presidente Ramiz Alia conceda il diritto di viaggiare fuori dallo stato, riaprendo i confini e aprendo all’economia libera. Migliaia di persone cercano di scappare verso l’Occidente partendo dai porti di Valona e Durazzo con navi, pescherecci e gommoni diretti verso l’Italia. Tra questi c'è anche Alexander Toto, trentenne che scappa da Valona a bordo del peschereccio "Miredita" (Buon giorno) e giunge a Brindisi. In quel peschereccio c'è anche Aleksandros Memetaj, un bambino di 6 mesi.

Albania casa mia è la storia di un figlio che crescerà lontano dalla sua terra natia, in un luogo che non gli darà mai un pieno senso di appartenenza. Ma è anche la storia di un padre, dei sacrifici fatti, dei pericoli corsi per evitare di crescere suo figlio nella miseria di uno Stato frantumato. Entrambi ne sono feriti, ma entrambi ripongono mille e una speranza nella nuova patria.

Aleksadros MEMETAJ

‘A soli 24 anni Aleksandros è una gran bella scoperta, sia come attore che come autore. Una bella storia, ben raccontata, regalata senza filtri né pietismi. Con generosità.’  Patrizia Vitrugno, ilgrido.org

Aleksandros Memetaj nasce nel 1991 a Valona (Albania). A soli 6 mesi viene portato in Italia, in provincia di Venezia. All'età di 17 anni, mentre frequenta gli studi classici, vince per due volte consecutive il torneo di "Disputa filosofica" (Palestra di botta e risposta) organizzato dall'Università degli Studi di Padova. Gli studi di Filosofia lo influenzano in modo radicale e dopo aver conseguito il diploma si iscrive alla Facoltà di Filosofia. Dal 2011 al 2014 frequenta l'Accademia di recitazione "Fondamenta" e in questo periodo cresce anche il suo interesse per la scrittura. Non appena esce dall'Accademia sono due gli incontri che gli permettono lo slancio nel mondo del teatro: l'ingresso nella compagnia Nogu Teatro di Roma, dove lavora ormai da quasi un anno, sotto la direzione di Cristiano Vaccaro e il sodalizio con Giampiero Rappa, conosciuto durante l'ultimo anno di accademia, con il quale cura il progetto Albania casa mia.

La rassegna INNESTI

INNESTI – Mutazioni del paesaggio umano transculturale, è una rassegna organizzata da Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea nell’ambito del progetto MigrArti voluto del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo: 6 spettacoli, 1 concerto, 1 reading, 3 conferenze, 1 un laboratorio di narrazione migrante, per indagare il fenomeno della migrazione dal punto di vista di giovani artisti “italiani ibridi”, nati o provenienti da Albania, Russia, Pakistan, Afghanistan, Iran, Romania, Brasile e altri paesi.

Qui il programma completo.

Per informazioni

Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea

Tel. 02 39257055 | Cell. 393 8761766 | www.outis.it | Kjo adresë emaili po mbrohet nga spambotet. Të duhet aktivizimi i JavaScript për me e pa.

Info & Kontakte

QENDRA E KULTURES SHQIPTARE

Kjo adresë emaili po mbrohet nga spambotet. Të duhet aktivizimi i JavaScript për me e pa.

 

Harta