Stampa

Recital di Elda Laro

Sabato 26 novembre 2011, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, più di 600 persone, tra cui il Presidente della Repubblica d’Albania Bamir Topi ed il Sindaco della Città di Torino Piero Fassino, hanno preso parte al concerto per pianoforte della grande artista Elda Laro, enfant prodige della musica albanese che è tornata a Torino, sua città di adozione

, per esibirsi al pubblico proponendo una selezione di brani dei grandi autori della musica europea tra cui W. A. MOZART,  L. V. BEETHOVEN, F. CHOPIN, V. DE MEGLIO e G. VERDI.

L’evento si inseriva all’interno di una giornata di attività intitolata “Albania vent’anni dopo”, proposta in occasione della Festa Nazionale dell’Albania  dal Centro di Cultura Albanese in collaborazione con il Centro Interculturale della Città di Torino. 

Le attività della giornata di riflessione sull’immigrazione albanese permetteranno di mettere italiani e albanesi allo specchio, apportando inoltre la testimonianza del prezioso contributo della comunità immigrata albanese, con il suo elevato grado di inclusione economica e integrazione culturale.

Una chiave di lettura per interpretare il periodo 1991-2011 sulle due sponde del Mediterraneo è costituito dalle storie di quasi 500 mila albanesi che vivono oggi in Italia. Di essi circa 50 mila risiedono in Piemonte, una delle quattro regioni dove la comunità è più numerosa. A Torino, in particolare, vivono 5.600 cittadini di origine albanese, impegnati nei diversi settori produttivi e sono oltre 200 gli studenti del Paese che ogni anno si iscrivono sottola Moleai corsi di laurea dell’Università o al Politecnico.

Registrati per ricevere le nostre comunicazioni

Nome 
Cognome 
Indirizzo 
CAP 
Provincia 
Città 
Telefono 
Email 
    

IL CENTRO A TORINO

CENTRO DI CULTURA ALBANESE

 

TORINO
Via L. L. Colli, 12, 10128

 

MILANO
Via Miramare, 9, 20126

 

Tel.: (+39) 011.54.36.82
-
Fax: (+39) 011.54.73.72
-
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IL CENTRO A MILANO